Programma

L'ETR 250 Arlecchino è stato uno dei treni più famosi delle FS ed uno dei prodotti più avanzati della nosta industria ferroviaria.

Progettato dai tecnici delle FS e realizzato dalla Breda di Sesto San Giovanni, ricalcava nell'estetica generale il suo fratello maggiore, l'ETR 300 Settebello e rappresentava il meglio del design e delle tecnica ferroviaria italiana.

Inaugurato in occasione delle Olimpiadi di Roma nell'estate del 1960, questo nuovo mezzo si impose subito per l'eleganza della linea e per il comfort dei suoi interni.

Gli arredi ricordavano un avveniristico, gigantesco aereo, mentre i panoramici belvedere di testa, allestiti come eleganti salotti, erano totati di una visuale a 180°. Poltrone avvolgenti e comode, pannelli e tappezzerie caratterizzati da una vasta gamma di tinte pastello, tanto da far guadagnare al convoglio il nome di "Arlecchino". Il treno divenne famoso per il comfort e la velocità.

Nel 2013 la Fondazione FS Italiane ha salvaguardato l'ultimo esemplare rimasto degli ETR 250: l'ETR 252 e lo ha trasferito presso il Deposito Officina Rotabili Storici di Pistoia.

Nel 2015 è stato avviato un grande progetto per il restauro e il recupero funzionale del convoglio che oggi, perfettamente funzionante, entra nel Parco dei Rotabili Storici della Fondazione per tornare a viaggiare su tanti itineari turistici.

Tutte le carrozze sono state restaurate con cura filologica mantenendo i colori originali del treno. La carrozza n° 3 è stata allestita con un funzionale ambiente bar. Per la prima volta un treno d'epoca è stato completamente ammodernato anche nelle tecnologie senza alterare le forme originali.

Chi viaggia sull'Arlecchino troverà aria condizionata, un nuovo impianto di illuminazione a LED, audiodiffusione in tutte le carrozze e video nell'ambiente bar.

TRENO NUMERO 96323:


  • Verona Porta Nuova                           P 11:07
  • Padova                                                 A 11:57 

Tariffa per passeggero

32€

Adulti (da 14 anni)

16€

Ragazzi (da 4 a 14 anni non compiuti)

0€

Bambini (da 0 a 4 anni non compiuti)

Fondazione FS Italiane

La Fondazione FS italiane custodisce e gestisce il grande Patrimonio storico delle Ferrovie italiane: costituita il 6 marzo 2013 riunisce sotto la sua tutela un parco di rotabili storici composto da oltre 400 mezzi di cui circa 200 operativi, i fondi archivistici e bibliotecari, i musei di Pietrarsa e Trieste Campo Marzio e le linee ferroviarie un tempo sospese, oggi recuperate ad una nuova vocazione turistica con il progetto «Binari senza Tempo».